Intervista al Sig. Guerrasio - Vertebra Controsoffitti

Vai ai contenuti

Menu principale:

News & Events > Parlano di noi

Monaco, 4 Febbraio 2007 Batilux

Intervista al Sig. Guerrasio

Cosa vi ha indotto alla progettazione del nuovo sistema ?

Sul mercato esistono controsoffitti di vario genere, i più economici sono quelli in fibra minerale montati su struttura a "T", spesso a vista. Una struttura portante molto economica e funzionale, ma esteticamente carente. L'idea è stata quella di utilizzare la struttura a "T" per quello che è, cioè "struttura portante e basta", magari già esistente. Dunque la novità è quella di dare la possibilità di rinnovare un controsoffitto in maniera veloce ed ecologica recuperando gran parte della struttura esistente. Comunque montare una struttura a "T" ex novo è assolutamente semplice. Una volta che tale struttura sia stata posizionata, posare uno dei controsoffitti de "
IL TRASFORMISTA®" è veramente semplice. Il risultato sarà quello di avere un controsoffitto a norma ed esteticamente eccezionale ed economico.


Perchè afferma che è semplice posare uno dei controsoffitti de "IL TRASFORMISTA®"quando è preesistente una classica struttura a "T"?

Tutti i controsoffitti della concorrenza paragonabili esteticamente con "
IL TRASFORMISTA®" utilizzano strutture portanti più pesanti, fanno uso di centinaia, se non migliaia di bulloni e devono essere posati da personale esperto impegnato per svariate ore. Le figure geometriche ottenibili sono limitate e una volta installate non sono assolutamente modificabili se non sostituendo anche l'intera struttura portante e spesso la complanarità non è il loro forte e l'ispezionabilità puntuale rara.
Invece, i controsoffitti de "
IL TRASFORMISTA®", come già precisato, utilizzano come portante la classica struttura a "T", leggera e facile da montare. La posa dei pannelli non necessita assolutamente di viti e bulloni in quanto avviene per appoggio o per infilo e, in alcuni casi, per auto-bloccaggio. Le figure geometriche ottenibili sono infinite e sono itercambiabili in ogni momento, semplicemente sfilando i pannelli di cui si ci è stancati e posandone di nuovi, magari con geometrie e abbinamento di colori diversi. Complanarità ed ispezionabilità sono alla base del nostro sistema.

Perchè lo slogan "cambi il look del tuo ambiente con la stessa rapidità e semplicità con cui cambi abito"?

Faccio un esempio: in un locale di circa 25 mq ove esista già un vecchio controsoffitto poggiato su struttura a "T" con maglia quadrata 600x600mm può essere montato un Eco-tile® in poco più di un ora da una sola persona non esperta. Su tale struttura si possono montare anche varianti geometriche non obbligatoriamente quadrate del tipo Eco-tile®, o magari un controsoffitto a bande parallele Eco-par® che apparentemente sembra non aver nulla a che fare con la maglia 600x600...eppure non è così! L'Eco-par® va posato anche su una maglia quadrata o rettangolare. Insomma, basta una struttura portante con maglia qualsiasi e le più svariate figure de "
IL TRASFORMISTA®" si adattano ad essa. Se invece si hanno problemi igienico-sanitari come l'applicazione delle norme HACCP non cambia assolutamente niente: si deve utilizzare l'Eco-lab® in acciaio inox a tenuta stagna. Incredibile ma vero! Altrimenti che "trasformista" sarebbe?

Che probabilità di successo ha previsto per questo sistema?

I nostri brevetti sono stati sempre dei successi. L'azienda Guerrasio-Vertebra è sinonimo di flessibilità. La fucina Guerrasio sforna continuamente novità. Molte applicazioni di sistemi speciali e particolari vengono prodotti in piccola scala, magari per singoli ma importanti clienti e non sono adatte ad essere pubblicizzate, ma ogni tanto qualcuna di esse risulta ideale per applicazioni diffuse e allora si passa allo studio del brevetto e successivamente alla pubblicità. E' appunto questo il caso de "
IL TRASFORMISTA®". Il successo di questo tipo di controsoffitto è soltanto un fatto di informazione. Non appena si apprezza la sua versatilità vien voglia di cambiare l'immagine del luogo dove si vive o si lavora. In verità, visto la semplicità del sistema, stiamo valutando la possibilità di una pubblicità diretta, oltre che agli addetti ai lavori, anche al grande pubblico tramite i mass-media come la tv e riviste di arredamento e come può vedere anche attraverso questo stand del Batilux e la prossima settimana lo stand del Build Expo di Milano. Voglio inoltre farle notare che in questi giorni, girovagando per i locali di Montecarlo, alberghi, ristoranti, tutti dei locali bellissimi, ma osservando con occhio esperto ho notato che in molti di essi i controsoffitti lasciano veramente a desiderare. Quasi tutti utilizzano la classica struttura a "T". Chi non sostituirebbe immediatamente i pannelli con quasto scintillante controsoffitto che ha ora sulla testa (Eco-tile® con pannelli cornici oro e pannelli canna-fucile) se sapesse a priori che non dovrebbe neanche sgomberare il locale e tantomeno affidarsi a posatori? Dunque è solo un fatto di informazione. E poi lo dice già una famosa e attuale pubblicità: "Meglio cambiare! No?"

 
Cerca
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu