Soffitti curvi: Volta a padiglione - Vertebra Controsoffitti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Prodotti > Civile > Sistemi Speciali > Soffitti Curvi

La volta a padiglione è costituita da quattro perimetri lineari dai quali partono le superfici curve che possono sia incontrarsi in un unico punto sia terminare, definendo in tal modo un “pozzo” centrale; in entrambi i casi bisogna prima perimetrare con il VARIANGOLO  Rigido (VAR) (1) e successivamente definire la curva d’intersezione nei quattro spigoli del locale che viene riportata su una lastra di gesso rivestito, tagliata lungo i bordi sui quali si fissa, su entrambi i lati, il profilo flessibile VARIANGOLO  Flessibile (VAF) (2). Anche la curva a parete si traccia su un pannello (aumentandone il raggio di 5 cm), ottenendo una serie di dime che saranno avvitate sulle VERTEBRA  Traversina (VT45) rendendole rigide. Queste si posizionano prima nei quattro spigoli (3) -a destra ed a sinistra della veletta d’intersezione delle superfici- e le altre poi distanziate di 1200 mm (4). Il fissaggio al VARIANGOLO  Rigido si ottiene con uno spezzone di SP45/27, mentre per l’altra estremità dipenderà dal tipo di padiglione. Si procede con i profili a scatto SP45/27 inseriti longitudinalmente nel VT45 a passo di 20-30 cm (5). Infine si riveste la struttura con le lastre di gesso rivestito (6).

Profili Speciali occorrenti
VAR, VAF, VT45.

DETTAGLI TECNICI                           DOWNLOAD
Profili ed Accessori                             Scheda Tecnica
SoftwareVolte Guerrasio

 
Cerca
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu